57/30…Premio Seminara, here we are!

57 libri ( ma forse anche di più) in 30 giorni…

Fare parte della giuria del Premio Seminara (Selezione Opera Prima) è sempre “un’ammazzata”…ma “il naufragar m’è dolce in questo mare”!

No, non sono una pazza e ho anche altre cose a cui pensare (esami universitari in primis)…non sono quindi catalogabile tra quelli che “tanto non ha niente da fare” , “vive per questo” etc, etc…

Allora, cosa spinge una ventenne (di sana igiene mentale) nel mese di giugno a sobbarcarsi questo tour de force?

Il fatto che il Seminara sia una vetrina (vera) di tutto il panorama narrativo italiano, e dico, tutto.  Si passa dal romanzo storico (evergreen), alla raccolta di racconti, ai gialli, e chi più ne ha più ne metta, perchè le opere più interessanti per me sono quelle ibride, inclassificabili dal punto di vista del genere in senso stretto…

E di sorprese ne sto avendo parecchie. Ci sono anche opere per cui il motto del Rhegium “L’arte di leggere, il vizio di scrivere” viene riconfermato a 360 gradi, ma (a dire il vero) la qualità quest’anno è altissima, sia per l’ “effetto Giordano”, sia perchè c’è stato chi ha massimizzato la presenza del Circolo alla Fiera del Libro di Torino (grazie Etta!), sia perchè, obiettivamente, ci sono le annate più fortunate, e il 2010 promette davvero bene…

L’unica incognita: i miei occhi reggeranno o schizzeranno fuori come due palline da ping pong prima di finire?

Finora mi è andata bene, e io persevero, forse diabolicamente, ma di sicuro appassionatamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...