La periferia e i libri nel segno della porta e dello specchio: ecco “Tabula rasa”

da www.strill.it

di Josephine Condemi –“Porte che si aprono, porte che si chiudono”:  così Eric Frattini alla presentazione del suo libro in anteprima nazionale a Reggio Calabria.

La porta consente o nega il passaggio. E’ il limite, la colonna d’Ercole tra qui e là, noi e gli altri. E’ la soglia, è barriera ma anche frontiera, muro oppure varco.

Lo specchio è la superficie bidimensionale per eccellenza, che dà immagini per riflessione della luce. Immagini che possono essere distorte (pensiamo agli specchi deformanti), o fedelmente rappresentate.

Gli specchi creano problemi, specialmente quando riflettono chi guarda. E’ sempre spiazzante, scoprirsi, molti non reggono lo specchio, fuggono altrove.

Con la porta è più facile, basta tenerla chiusa e continuare a stare nella propria piccola-grande stanza.

I libri sono porte, i libri sono specchio. E sono problemi, creano problemi.

La periferia è porta. Anch’essa, luogo di chiusura e frontiera. Opportunità di interscambio e voglia-necessità di starsene rintanati “che tanto a nessuno importerà mai di noi”.

La periferia è specchio. Che riflette tutti i pregi e i difetti di governanti e governati e insieme li sintetizza in un modo anomalo, lontano da spinte centripete, tra il “non è” e il “non ancora”.

E’ un problema, crea problemi.

Le periferia e i libri si incontrano, nel segno della porta e dello specchio. 

Tabula rasa” non fare piazza pulita e il vuoto intorno (“hanno fatto il deserto e l’hanno chiamato pace” avrebbe detto qualcuno), non per cercare un “annozero” dimenticando la storia, la nostra storia.

Tabula rasa” per cancellare tutti quei pre-giudizi, quei pre-concetti che ci fanno fuggire, che chiudono le porte, che coprono gli specchi.

Tabula rasa” per eliminare paure, stereotipi, per aprire le porte, per scoprire gli specchi.

Annunci

One thought on “La periferia e i libri nel segno della porta e dello specchio: ecco “Tabula rasa”

  1. Pingback: Creare da Sud/2 …dal blog di Pino Aprile… « Sguardi e prospettive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...