La forza dell’immaginazione sulla Storia: “Sarà vero” di Errico Buonanno

sarà-vero-libro

Il testo che segue è tratto dal mio invito alla lettura distribuito durante la presentazione del libro a Reggio Calabria. Presentazione organizzata da “I giovani del Rhegium Julii” nell’ambito del progetto “Leggo per legittima difesa” il 29 gennaio 2010.

La donazione di Costantino, il favoloso Prete Gianni, il sapiente Ermete Trismegisto, il Priorato di Sion ma anche il kilt scozzese, gli Illuminati, i Templari e i “Canti di Ossian”: il libro di Errico Buonanno non è solo “il catalogo ragionato dei falsi e le bufale che hanno modificato la storia” (come recita la quarta di copertina), ma è molto di più.

Infatti, non si accontenta di essere un potente strumento di demistificazione contro alcuni tra i più diffusi falsi miti  che continuiamo a raccontarci da millenni, ma invita con successo a riflettere sulle cause che permettono il perpetuarsi di un tale meccanismo: si solleva così un enorme interrogativo che indaga ai confini delle narrazioni occidentali, quindi, sui problemi di rappresentazione che l’uomo di ogni tempo ha avuto, ha e continuerà ad avere nei confronti di sè e dell’altro.

Di come le parole vengano travisate, strumentalizzate a seconda del contesto, di quanto ogni racconto della realtà sia semplificato da alcuni stereotipi resistenti al tempo ma funzionali al racconto stesso, di come la sfera del reale e quella dell’immaginato si intreccino, dei rapporti tra le minoranze e il potere, di come spessissimo ognuno senta ciò che vuole sentire e agisca di conseguenza: di questo ed altro ancora il volume di Buonanno tratta ma nello stesso tempo sfiora, con una verve polemico-sarcastica che apparentemente sembra deridere solo il lettore ma che non risparmia l’autore (anch’egli figlio della stessa kultur).

Buonanno gioca e ci diverte realizzando un chiaroscuro dei diversi momenti della nostra Storia, un chiaroscuro quantomai attento alle sfumature e alle zone d’ombra, che sottolinea per far meglio risaltare la luce.

“Sarà vero”: la constatazione di quanto la forza dell’immaginario abbia inciso sulla realtà e sulla Storia;  quindi, l’invito a immaginare, sognare, una realtà migliore.

Annunci

One thought on “La forza dell’immaginazione sulla Storia: “Sarà vero” di Errico Buonanno

  1. Pingback: La Rete vissuta… Manuel Castells a Meet The Media Guru (e il collegamento con Unime) | Sguardi e prospettive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...