Creare…da Sud: l’esempio di Saverio La Ruina

La borto” di Saverio La Ruina ha vinto il Premio UBU 2010 come migliore novità italiana. I premi UBU sono I Premi del teatro italiano, ideati e realizzati dal critico Franco Quadri dal 1977.

La Ruina era stato già premiato nel 2006/2007 come Miglior attore e miglior testo italiano per “Dissonorata – Delitto di onore in Calabria”.

Di Saverio La Ruina avevamo già parlato su queste pagine, tempo fa. Della sua scelta di rimanere (mantenere)  a Sud, con la fondazione sia della compagnia “Scena Verticale” sia del Festival “Primavera dei Teatri” (a Castrovillari, ogni anno, una delle rassegne più interessanti del teatro di avanguardia), anche.

E questo premio non può che confortare, spronare, tutti coloro che vogliono, come Saverio, il suo sodale Dario De Luca e tanti altri, continuare a contribuire, a vari livelli, a far sì che non muoia del tutto quel desiderio di conoscenza, quella curiosità nei confronti degli altri, quella voglia di fare qualcosa di entusiasmante per questa terra.  Che non si muoia. E che ci si accorga, non solo da Nord (dove questi riconoscimenti dimostrano quanto l’attenzione, a furia di sfornare eccellenza, si crea) , ma soprattutto nello stesso Sud, che è possibile creare. Mantenere. Ri-cominciare. Nonostante tutto.

Annunci

One thought on “Creare…da Sud: l’esempio di Saverio La Ruina

  1. Pingback: Italianesi: il dramma delle identità (anche) nazionalistiche al Teatro Zanotti Bianco | Sguardi e prospettive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...