La chiamavano divulgazione culturale…(ricetta sperimentale di una mattinata delirante)

Mettete 18 classi del biennio di un Istituto magistrale durante la settimana dello studente. Mettete due ventenni chiamate a parlare di libri e lettura alle 9 di mattina.

Metteteci un cortile, 3 lavagne, tante foto, una palla di spugna, sassi prelevati dalla spiaggia il giorno prima, pezzetti di sughero, bacinelle piene d’acqua, mestoli e coperchi.

Aggiungeteci un po’ di pioggia (che non guasta mai, tranne stavolta), lo stupore e l’imbarazzo dei quindicenni.

Mescolate aggiungendo un professore che preleva la palla di spugna nel mezzo del gioco pensando fosse della scuola e riportandola in palestra (suo luogo naturale).

Aggiungete pure centinaia di occhi che ti guardano e non capiscono dove vuoi andare a parare.

E non avrete ancora idea del delirio di stamattina.

La ricetta è sperimentale: non mettete in forno (gli unici elementi liquefattisi sono infatti i nostri cervelli…), LASCIATE RIPOSARE (almeno per ora)..

Tra qualche giorno, vedremo se ha funzionato…

Annunci

3 thoughts on “La chiamavano divulgazione culturale…(ricetta sperimentale di una mattinata delirante)

  1. La follia “Sanremo” imperversa! Ergo mi adeguo.. ma citando una canzone niente male:
    “e per tutti i ragazzi e le ragazze
    che difendono un libro, un libro vero
    così belli a gridare nelle piazze
    perché stanno uccidendoci il pensiero”

    (R.Vecchioni)

  2. …meglio parlare di libri sotto la pioggia…che sentire parlare di stronate in tv!!!I libri sotto la pioggia NON si bagnano!!!

  3. Pingback: Ricetta sperimentale…cosa ne sta venendo fuori… « Sguardi e prospettive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...