27 settembre 2013: di scale e (r)esistenze

scale-rosarno

La foto  è tratta dalla pagina Facebook di DettoFatto.

«Vogliamo che diventi il Parco delle Scale» mi dice Angelo, mentre intorno puliscono, dipingono.

Ieri sono stata a Rosarno. Festival di Rigenerazione Urbana, promosso da A di Città.

«Festival? Via Sandulli? Non lo so».  La scelta di un quartiere che per gli abitanti stessi è “periferico” (pur essendo a due passi dal Duomo).

La scelta delle scale, perchè, mi spiega ancora Angelo «vogliamo che si ricominci a camminare a piedi: all’inizio di ogni rampa metteremo una descrizione con il percorso (“da qui si arriva a “) e la differenza di tempo rispetto all’automobile.»

Ieri, che strana giornata. Arrivi a Rosarno in treno, e lo scompartimento in cui sei è senza luce, e sembra un po’ una giostra un po’ un horror (nelle gallerie è buio pesto).

Arrivi insieme a Carmen di ANITI,  e il viaggio è tutto un chiacchierare di com’è, come potrebbe, come dovrebbe, chi te lo fa fare.

Arrivi e pensi che c’è bisogno, di un Festival della Rigenerazione Urbana (anche) a Rosarno.

Ti siedi a terra e incontri i ragazzi di Pensando Meridiano, Scialamundi.  C’è molta voglia di fare e poca di piangersi addosso. E questo è già qualcosa.

Ieri, che strana giornata. Nello stesso momento, a Reggio Calabria, Casa Febea organizzava “Conversazioni Radioattive“.

Su una scalinata (via Melacrino).

Ieri, che strana giornata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...